Il professore e il barattolo

Un giorno un professore, durante una lezione, prese un barattolo da sotto il tavolo e lo posò su di esso. Poi tirò fuori una dozzina di palline da golf e cominciò a metterle una per una dentro il barattolo.
Quando il barattolo fu pieno fino all’orlo chiese ai suoi studenti:

«Questo barattolo è pieno?»
Tutti ripeterono un sonoro sì.
Quindi chiese loro:
«Siete sicuri?»

E tirò fuori un piccolo secchio pieno di piccole pietre da sotto il tavolo. Le gettò nel barattolo e le spostò, in modo tale che le pietre si adattassero agli spazi vuoti tra le palline da golf.

Quando finì, chiese di nuovo se il barattolo fosse pieno.
Questa volta il pubblico immaginava già la risposta e uno dei partecipanti disse ad alta voce: «Probabilmente no».

«Molto bene», disse il professore. Tirò fuori da sotto il tavolo un sacco pieno di sabbia e cominciò a gettarla nel barattolo. La sabbia si andò a depositare negli spazi tra le palline e le pietre.

Ancora una volta chiese ai ragazzi: «È pieno il barattolo?»

Questa volta, gli studenti pensarono che fosse pieno: era impossibile metterci dentro qualcos’altro!

A questo punto il professore tirò fuori da sotto il tavolo una bottiglia di vino. La aprì e ne versò un po’ nel barattolo.

«Quale pensate sia l’insegnamento di questa piccola dimostrazione?»

Uno degli studenti alzò la mano e disse: «L’insegnamento è che non importa quanto sia piena la tua agenda, se ci provi, puoi sempre includere più cose.».

«No!», rispose l’insegnante. «Questo barattolo simboleggia la vostra vita. Le palline rappresentano le cose più importanti in assoluto -la vostra famiglia, i vostri affetti-. Le pietre rappresentano le altre cose importanti -il lavoro, la casa-. La sabbia rappresenta le cose minori. Se voi date la precedenza alla sabbia -alle cose minori-, poi non vi rimarrà più spazio per le cose che contano davvero.».

Gli studenti applaudirono estasiati.

«Mi scusi, professore.» chiese timidamente uno studente. «E il vino cosa rappresenta?».

«Mi fa piacere che tu l’abbia chiesto. È per ricordarvi che per quanto piena possa essere la vostra vita, c’è sempre spazio per un buon bicchiere di vino in compagnia!».

  • Iscriviti
Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo e-mail: riceverai via e-mail le istruzioni per reimpostare la password.
[]