Forse!

Un antichissimo racconto cinese taoista narra di un contadino che viveva in un povero villaggio di campagna. Egli era considerato molto ricco perché possedeva un cavallo per arare la terra e per trasportare oggetti. Un giorno il cavallo scappò e tutti i vicini esclamarono: «Che disgrazia!», ma il contadino disse semplicemente:

«Forse!»

Alcuni giorni dopo il cavallo ritornò, portandosene dietro altri due e tutti i vicini si rallegrarono della buona fortuna del contadino, ma egli disse semplicemente:

«Forse!»

Il giorno seguente, il figlio del contadino cercò di salire in groppa a uno dei due cavalli selvaggi; il cavallo lo fece cadere e il ragazzo si ruppe una gamba. Tutti i vicini manifestarono nuovamente al contadino il loro dispiacere per la disgrazia che gli era toccata, ma nuovamente il contadino disse:

«Forse!»

La settimana successiva, vennero al villaggio dei funzionari governativi in cerca di uomini da mandare sotto le armi. Costoro scartarono il figlio del contadino, perché aveva una gamba rotta, quando i vicini si rallegrarono della sua fortuna, il contadino disse:

«Forse!»

  • Iscriviti
Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo e-mail: riceverai via e-mail le istruzioni per reimpostare la password.
[]